Incontro con Cristina Licari: l’interesse verso il web e la vita da influencer

Cristina Licari

Il prossimo 9 maggio, presso il Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Pisa, si terrà un incontro con Cristina Licari, co-founder di Style ‘n Travel.

Dopo il seminario tenuto da Carlo Alberto Nocera, web marketer dell’azienda dei bracciali Nocs, Cristina è la seconda studentessa in corso a cui viene offerta la possibilità di raccontare la propria esperienza di fronte alla platea di studenti e interessati, nell’ambito dell’insegnamento Social Media Marketing e Marketing Relazionale di Annamaria Tuan.

L’incontro si terrà al Polo Piagge, aula A2, dalle 8:45 alle 10:15.

Oggi abbiamo deciso di intervistarla per scoprire anticipatamente qualche informazione sul suo lavoro.

Cristina, hai aperto un blog & media agency con il tuo ragazzo: Style ‘n Travel. Di cosa si tratta e come vi è venuta l’idea?
Ciao, grazie per questa intervista!
L’idea è nata quasi per gioco. Sono sempre stata appassionata di moda e amo viaggiare. Un giorno il mio fidanzato mi ha detto: perché non apriamo un blog? Lui aveva già avuto esperienze di web marketing ma ci siamo messi sotto e dopo tanto studio e impegno (più di un anno!) abbiamo deciso di aprire un blog che desse voce alle nostre passioni per la moda e i viaggi: Style’ n Travel.
Dopo solo 1 anno di vita abbiamo deciso di trasformare il blog, ampliandolo. Così Style ‘n Travel è diventato una media agency dove ci occupiamo di web a 360 gradi: consulenze per obiettivi, creazione, ideazione e gestione di siti web, campagne pubblicitarie, brand reputation e posizionamento online, ecc.
L’appetito vien mangiando e, forti dell’esperienza vissuta in prima persona, cerchiamo di trasmettere le principali strategie su come diventare su come costruire una community e su come incrementare il proprio business online.

Sul vostro sito ho letto che ti occupi della parte commerciale. Spiegaci cosa fai.
Certo! Mi occupo di tutta la gestione dei clienti – dalla fase di acquisizione di nuovi progetti fino alla consegna – delle consulenze dirette face-to-face, dei corsi collettivi e della creazione di nuovi contatti: il segreto è partecipare ad eventi offline! In più affianco Andrea, che si occupa maggiormente della parte tecnica, durante tutte le fasi di definizione, implementazione ed analisi risultati di strategie web.

Intervista Cristina Licari

Cosa significa per te essere influencer? Quali vantaggi possono ottenere le aziende dalle collaborazioni in questo campo?
Una influencer è una grande community manager: dopo aver identificato la tua nicchia operativa devi iniziare a costruire un rapporto con i tuoi followers, questa l’impresa più ardua.
E’ un lavoro molto difficile, ogni giorno devi essere ricca di idee, devi incuriosire e stimolare le persone che ti seguono. Il lato positivo è che adoro lavorare con le mie passioni, quando ami quello che fai tutto è più leggero. Molte persone credono che sia un lavoro facile e veloce; non è così. Hai la possibilità di vivere delle esperienze bellissime ma, per la maggior parte del tempo, costruisci relazioni e presenti progetti a brand ed aziende. Se vuoi lavorare dalle 9:00 alle 17:00 non è il lavoro giusto!
Dal lato azienda i vantaggi a collaborare con gli influencers sono molti. Riassumo tutto con: pubblico altamente profilato ed in target a costi veramente bassi rispetto alla concorrenza → ROI molto alti.

Nei prossimi giorni terrai una testimonianza al Dipartimento di Economia e Management di Pisa. Di cosa parlerai? Qualche anticipazione?
È davvero un grande onore parlare del nostro lavoro per di più nella facoltà che frequento ogni giorno. Tutto questo è stato reso possibile grazie ad Annamaria Tuan e a tutti gli altri professori che mi sostengono.
Non voglio anticipare troppo, spero veniate a seguire l’intervento. Sicuramente mi soffermerò sul giusto mindset.
I tempi sono cambiati, il web rende scalabile ogni cosa a costi molto più accessibili rispetto al passato. A mio avviso il punto di forza è rendere modulabile il tuo business e procedere a piccoli passi: diversamente dal passato, visti i bassi costi, puoi – e devi! – sbagliare, imparare dagli sbagli, migliorare il tuo modello di business e ripartire.
Vi aspetto in aula!

E noi aspettiamo te! Grazie mille Cristina, ci vediamo il 9 maggio, ore 8:45, in aula A2 (Polo Piagge, Pisa).

 

Articolo precedenteArticolo successivo
mm
Laureata in Economia Aziendale, mi sono riscoperta un’appassionata di Marketing e di tutto ciò che gli ruota attorno. Amo viaggiare e scoprire nuove culture, soprattutto quelle distanti dalla mia.
Seguimi: LinkedIn

Iscriviti alla nostra Newsletter